Nuovi corsi di LM, POLIMI SPORT, costi scuola AUIC, mense e spazi

Condividiamo un nuovo resoconto delle ultime attività degli organi centrali, preparato sempre dai nostri Alessandro e Carlo.

Consulta della Didattica

Nelle ultime sedute della Consulta della Didattica:

  • Si è data comunicazione riguardo l’Open Day 2019: sarà in Bovisa il 6 Aprile (utilizzando sia il campus di Durando che quello di La Masa).
  • Si è parlato di didattica innovativa. Il fondo totale a suo supporto ammonta ad oggi a € 3 Mln, riepiloghiamo le come sono stati distribuiti negli scorsi anni.

La didattica innovativa parte ufficialmente nell’Anno Accademico 2018/2019. Le programmazioni economiche del primo anno avevano previsto un finanziamento di € 18 k per Corso di Studio, utilizzabili sia per l’Azione 1 che per l’Azione 2*. Per il secondo anno di attività (A.A. 19/20), quello prossimo, sono stati invece previsti € 12 k per ogni Corso di Studi che abbia almeno 1 CFU obbligatorio di Didattica Innovativa. Tutti i Corsi di Studio hanno rispettato questo parametro (la media è di 12 CFU innovativi per Corso di Studio). Per l’A.A. 2020/21 i prerequisiti richiesti saranno di confermare quelli dell’anno precedente aggiungendo altri 5 CFU innovativi. Dopo il primo semestre di corsi di Didattica Innovativa sono state fatte delle analisi e i risultati sembrano positivi. Tutti i Corsi di Studio hanno risposto bene all’iniziativa e gli studenti hanno apprezzato le novità didattiche. Il programma Passion in Action, ad esempio, ha visto completare i posti disponibili in tempi brevi.

Ovviamente, ci sono diverse criticità e la volontà è quella di effettuare un’analisi panoramica completa alla fine di questo Anno Accademico. Sarà infatti importante raccogliere feedback di studenti e professori al fine di migliorare questo servizio.

* Azione 1 sono CFU curriculari, inglobati in insegnamenti già esistenti; Azione 2 sono nuovi corsi, extra rispetto ai piani di studio tradizionali, tradotta nel progetto ‘’Passion in action’’.

Consiglio di Amministrazione

Nelle ultime sedute del Consiglio di Amministrazione:

  • È stato approvato il Budget triennale preventivo 2019-21, che si chiude in positivo nel triennio considerato.

Quest’anno l’Ateneo ha dovuto affrontare problematiche riguardo due grandi necessità di finanziamento: gli scatti stipendiali dei docenti e il Diritto allo Studio. Il primo elemento si riferisce agli scatti stipendiali dei docenti, i quali sono a totale carico degli Atenei e pesano circa € 5,9 Mln nei 3 anni. Il Diritto allo Studio, invece, costituisce una spesa importante ormai divenuta storica per l’Ateneo.

Il Rettore ha dichiarato che rendere idonei tutti gli assegnatari è un dovere morale e civico che il Politecnico vuole perseguire. Tuttavia, la domanda per il DSU è aumentata vertiginosamente negli ultimi anni, richiedendo sempre più sforzo per essere soddisfatta. Parte dei fondi necessari viene fornito dal Governo Regionale, ma questi non sono mai sufficienti per soddisfare completamente la domanda. Le università sono quindi costrette, se lo ritengono, ad aggiungere dei fondi propri per colmare il divario tra idonei ed assegnatari.

Lo scorso anno, in fase di Bilancio Triennale 2018-2020, il CdA aveva deciso di prevedere € 5,8 Mln all’anno per tre anni per finanziare tutte le borse. Quest’anno la sorpresa è stata grande nell’apprendere la notizia che la domanda totale delle borse per il Diritto allo Studio è stata di € 22.2 Mln (+€ 2,2 Mln dall’anno precedente, che hanno reso insufficienti i finanziamenti già previsti). La spesa totale è stata colmata da € 15 Mln da parte della Regione Lombardia (+€ 1,6 Mln rispetto all’anno precedente) e da € 6,4 Mln da parte dell’Ateneo (+€ 600 k rispetto all’anno precedente). In questo modo tutti gli idonei sono stati resi assegnatari.

Altri oneri (in più rispetto a quelli previsti lo scorso anno) da sostenere sono stati:

  • € 2,6 Mln per contratti personale Tecnico Amministrativo
  • € 100 k per contributo INPS alle borse PhD
  • € 220 k per altre tasse ed esoneri vari Il totale delle spese da sostenere è stato di circa € 15 Mln.

Per fronteggiare tale spesa sono stati necessari alcuni tagli. Tagli sostanziali sono stati effettuati aprendo due nuove residenze di proprietà (Einstein e Pareto) e disattivando convenzioni di residenze non di proprietà, troppo onerose, aumentando però il numero totale di posti disponibili. Altri tagli sono stati effettuati ad alcune Aree amministrative.

Nella programmazione si è tenuto conto di un probabile aumento dell’FFO, di un aumento del totale delle tasse degli studenti (in linea con l’aumento del numero degli studenti) e di un aumento del finanziamento per il DSU da parte di Regione Lombardia. Nelle ipotesi sugli oneri, invece, si sono considerati l’alta domanda per il DSU, le borse di dottorato, le borse di studio e il servizio POLIPSI.

Saranno inoltre investite somme per le Residenze (interventi alla Casa dello Studente e di due nuove residenze cofinanziate con il bando 338 e per completare la copertura Wi-Fi in tutti gli alloggi, manca infatti ancora un intervento) e per gli spazi (in particolare su Bovisa).

Viene infine finanziato l’acquisto di toghe per le cerimonie di laurea.

È stato presentato il programma triennale dei lavori pubblici di Ateneo, a tal riguardo potete trovare anche qui tutte le informazioni: https://www.polimi.it/fileadmin/user_upload/Trasparenza/amministrazione_trasparente/lavori_pubblici/2019_01_14_Programma_Triennale_OO_PP_2019_2021_ed_Elenco_Annuale_2019.pdf.

Senato Accademco

Nelle ultime sedute del Senato Accademico:

  • È stato approvato il bando mobilità internazionale 2019/2020, senza nessuna sostanziale modifica rispetto a quello dell’anno precedente se non l’aggiunta di una ottimizzazione nelle graduatorie: c’è infatti stato l’inserimento di una ulteriore graduatoria di “riposizionamento” a cui si deve chiedere di partecipare a luglio e viene pubblicata a settembre, con l’obiettivo di ridurre il numero di posti lasciati vuoti.
  • Sono inoltre state approvate le convenzioni per tre nuovi corsi di laurea magistrale: Laurea Magistrale in Cyber Risk, Strategy and Governance (Classe LM-91), Laurea Magistrale in Bioinformatics and Computational Genomics (classe LM-8) e Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia - Classe LM-41 con percorso integrato di Ingegneria Biomedica (Classi L/8 e L/9), con il rilascio del Titolo congiunto con rispettivamente le università Bocconi, Statale ed Humanitas. Questi nuovi corsi entreranno in vigore dal prossimo anno accademico, in collaborazione con le altre università.
  • È stata presentata la relazione del nucleo di valutazione, che include anche i questionari compilati durante lo scorso anno accademico da noi studenti, che sono stati esaminati precedentemente a livello di Commissione Paritetica di Scuola e Corso di Studio per trarre le considerazioni opportune dalle nostre segnalazioni.
  • C’è stata la nomina di tre nuovi professori emeriti: Sergio Bittanti, Roberto Camagni e Sergio Cerutti.
  • Si è inoltre approvato il nuovo TOL, come vi avevamo anticipato negli scorsi mesi. La logica che è stata applicata è quella di poter programmare meglio la didattica, sapendo entro luglio quanti studenti entreranno con le coorti dell’anno successivo. Da quest’anno infatti: per quanto riguarda il test al quarto anno rimarrà tutto così com’è già ora, permettendo l’accesso al corso prescelto se si supera con più di 60 il TOL. Al quinto anno invece ci saranno delle graduatorie per accedere ai corsi, garantendo però l’accesso a uno dei corsi dell’Università e tenendo il voto migliore di 3 tentativi possibili per sostenere il test. Alla fine delle graduatorie potrà entrare anche chi ha l’OFA, nei posti eventualmente rimasti liberi. Non ci saranno infine test a settembre.

Commissione Permanente Studenti

Nel mese di dicembre si è inoltre tenuta la Commisione Permanente Studenti, con alcune importanti discussioni e tematiche affrontate, che vi riassumiamo in seguito:

  • È stato annunciato che le prossime elezioni studentesche di Ateneo del mese di maggio saranno effettuate nei seggi con supporto informatico. Ci saranno quindi 15 seggi totali tra tutti i campus (in numero maggiore rispetto a prima) e gli studenti potranno recarsi indifferentemente in uno di questi per votare.
  • È stata deliberata l’attribuzione dei fondi per le iniziative culturali, sociali e sportive degli studenti, per il bando relativo.
  • Le attività di POLIMI.SPORT sono state presentate dal delegato del rettore, presentando una richiesta di finanziamento al bando. Le attività proposte sono come sempre la POLIMIRUN, i tornei dei corsi di studio e delle residenze e le nuove attività di Running@Giuriati.
  • È stato inoltre richiesto dal nostro Carlo ed approvato l’acquisto di una nuova rete di pallavolo per la palestra della Casa dello Studente, dei pali per installarla e di due nuovi paloni da pallavolo, il tutto regolamentare da gara, così da ottener un migliore svolgimento dei campionati Polimi.
  • Sono infine avanzati circa €35 k dal Bando attività culturali e sportive. Il Rettore propone ai rappresentanti degli studenti di utilizzarne una parte per il POLIMI WINTER GALA, in quanto attività sociale per gli studenti. Si decide di stanziare €10 k di questi fondi a finanziamento dell’evento.
  • Si è parlato inoltre dei costi della Scuola AUIC, portando i risultati del questionario che era stato sottoposto agli studenti della Scuola durante la scorsa primavera da parte dei rappresentanti. Si decide che si lavorerà sui servizi Poliprint, in modo da migliorare quelli esistenti e aggiungerne di nuovi, come la stampa laser ed il materiale modellini, e su una revisione delle modalità didattiche dei professori tramite la giunta di scuola, con l’obiettivo di contenere i costi per lo studente (ad esempio revisioni su lavagne interattive piuttosto che su carta o la stampa in formati ridotti per le revisioni).
  • È stato successivamente discusso il problema delle code della mensa. L’amministrazione, confrontandosi con noi rappresentanti degli studenti, ha annunciato che saranno messi in atto i seguenti provvedimenti per migliorare il servizio mensa:

    • Sarà installata una cassa automatica al Bar Leonardo.
    • Saranno emesse delle tessere prepagate per i vari menù della mensa, con un menu gratis ogni 10.
    • Sarà installata una cassetta per suggerimenti e feedback in ogni locale.
    • Nel menù completo della mensa sarà possibile sostituire l’acqua con uno yogurt o un frutto.
    • La mensa in La Masa sarà migliorata, durante l’estate, insonorizzando la sala studio sotto e ampliano le cucine così da migliorare il servizio.
    • Si sta lavorando per migliorare il servizio nel campus Durando. Entro il mese di marzo, sarà possibile usufruire dei prezzi attuali solo con il tesserino del Politecnico. Per gli altri clienti i prezzi più elevati del 20%. Questo con l’obiettivo di favorire gli studenti dell’Ateneo, disincentivando l’utilizzo delle mense da esterni e diminuire le code.
  • È stato previsto un ampliamento degli spazi dedicati a PoliPSI, che oggi è all’edificio 22 al piano terra. Si prevede la costruzione di nuovi uffici per l’ascolto degli studenti, così da andare a sfruttare pienamente le potenzialità del servizio, rivolto agli studenti. Questa aggiunta andrà a tagliare parzialmente lo spazio d’attesa della segreteria al piano terra dell’edificio 22, togliendo 20 postazioni a sedere.
  • Inoltre sono in previsione però degli interventi per ricavare nuovi spazi studio e migliorare quelli attuali, utilizzando gli spazi di Ateneo anche in maniera polivalente. Nei prossimi mesi seguiranno notizie.
  • Si è infine deciso di effettuare una sperimentazione nel nuovo spazio Agorà degli studenti in edificio 11, disponibile indicativamente da marzo: ci saranno dei nuovi armadietti elettrificati, cosa che renderà possibile una gestione a tempo (anche per tempi ridotti) e risolverà l’annosa questione degli studenti che non liberano gli armadietti, accomunandoci ai più moderni campus universitari che già utilizzano questo sistema.

Per maggiori informazioni, chiarimenti o domande siamo a disposizione. Se foste interessati in particolare a qualche tema non esitate a scriverci. Grazie per la lettura, a risentirci presto. In bocca al lupo per i prossimi esami! Carlo (carlo.giovani@svoltastudenti.it) e Alessandro (alessandro.deiasio@svoltastudenti.it)