News organi centrali del mese di Febbraio-Consulta della didattica

Nell’ultima consulta della didattica gli aspetti rilevanti si sono focalizzati sulla formulazione dei manifesti e Regolamenti Didattici per il 2014-15, sui test d’ingresso per la scuola di Design e sull’attuazione delle linee strategiche d’Ateneo relativamente allapolitica della formazione ( quest’ultimo punto dell’odg proposto e presentato dal nostro rappresentante in Senato Accademico,Vincenzo Giannico)

Formulazione di manifesti e RD a.a. 2014-15

Sostanzialmente si è rilevata la necessità di stabilire delle linee operative comuni per tutte le Scuole nella compilazione deiRegolamenti Didattici.  Nella scorsa seduta, si era già preso atto che gli insegnamenti che da quest’anno saranno erogati in lingua inglese dovranno necessariamente essere ricodificati tramite l’anagrafica.

Sempre in riferimento alla modifica della lingua di erogazione di molte LM, si ricorda che l’offerta erogata del primo anno sarà in inglese, mentre quella del secondo sarà ancora in italiano. Si propone quindi due possibilità per definire l’offerta programmata: inserirla direttamente nell’applicativo Manifesti (quindi codificando anche i nuovi insegnamenti del secondo anno per il 2015-16) o inserendola nei Regolamenti Didattici come parte testuale. Salvo ulteriori indicazioni, ogni Scuola sceglierà quale opzione utilizzare.

Test d’ingresso on line Scuola del Design

Vi saranno tre sessioni del test di ammissione per la scuola di Design, così ripartiti:

  • I sessione anticipata: 12 aprile 2014
  • II sessione anticipata: 15-16 luglio 2014
  • III sessione a settembre: 3-4-5 settembre 2014 

Nel test di ingresso anticipato — che verterà ad aprile e luglio — ci saranno 600 posti disponibili, 200 per ciascuna data. Il numero massimo dei candidati per ciascuna data sarà di 1000. Ci si potrà iscrivere solo ad una data delle tre, mentre a settembre saranno dedicati 400 posti. Infine se uno studente intendesse iscriversi ad aprile e non potrà partecipare al test di luglio.

Attuazione delle ultime linee strategiche d’Ateneo relativamente alla politica della formazione

Il nostro rappresentante Vincenzo Giannico ha esposto la necessità di rendere effettivo  quanto deliberato dal  Senato Accademico; infatti,  a seguito dell’approvazione delle ultime linee strategiche di Ateneo, riteniamo utile porre l’attenzionesu un maggior ruolo della progettualità nella didattica e su modalità di valutazione continua, a nostro parere molto positiva per lo studente, con prova finale costruita sulla base dell’impegno costante durante l’anno in aggiunta all’impegno nell’esame finale.

In questo senso proponiamo di valutare azioni sul calendario accademico riducendo il periodo delle sessioni d’esame,lasciando spazio ad attività progettuali, stages e tirocini. Ciò consentirebbe anche di aprire una finestra più ampia per le partenze per il programma Erasmus, con meno interferenze con lezioni ed esami.

Dopo un intenso e profittevole dibattito, si è conclusa la discussione e la Consulta si è  riproposta di tenere in massima considerazione le indicazioni del nostro Giannico, invitando a riportare la discussione nei CCS e proponendo la formulazione di documenti programmatici sull’argomento.

Sarà quindi compito nostro, assieme al contributo di tutta la rappresentanza d’Ateneo, di redigere una proposta seria, concreta e integrata sulla possibilità di intraprendere una nuova forma di didattica e valutazione e programmazione del calendario accademico. #DiamociDaFare