Consulta della Didattica 12-11-2013

In data 12 Novembre si è svolta la consulta della didattica in cui si sono trattati i seguenti punti all’ordine del giorno: Calendarizzazione Offerta Formativa 2014-2015, valutazione degli esami di profitto, linee guida per la gestione della mobilità internazionale degli studenti, Honor Code e proposte di accordi internazionali.

Per quanto riguarda la calendarizzazione dell’offerta formativa si è parlato in merito ai nuovi corsi di studio e alla modifica degli stessi che dovranno essere effettuati in termini ragionevoli per poter inviare la documentazione necessaria al CUN.

Il secondo punto, la valutazione degli esami di profitto, fa riferimento alla questione dei rimandati ed i riprovati. Ad oggi le due valutazioni determinato rispettivamente il salto d’appello ed il salto di sessione. Le perplessità degli studenti hanno riguardato la possibilità che questi strumenti possano essere usati in modo improprio da alcuni docenti, limitando – di fatto – il numero degli appelli disponibili. In merito il consesso ha espresso la volontà di approfondire la questione, aggiornandosi alla prossima seduta.

Il terzo punto ha visto la discussione di due parti. La prima sulla modalità di selezione degli studenti di architettura e design che prevederà quattro tipologie di attribuzioni del punteggio: 30 pt sulla media ponderata sui crediti; 10 pt sulla valutazione del “portfolio”; 10 pt per una valutazione sul profilo del candidato, della lettera di motivazione e della conoscenza delle lingue. La seconda sul numero minimo di CFU (60) che ogni studente, che partecipa ad un programma di mobilità internazionale, deve conseguire presso il Politecnico di Milano. La scelta vede ancora delle perplessità da parte dei rappresentanti degli studenti poiché limiterebbe la possibilità di partecipare ad una esperienza internazionale.

Il quarto punto riguarda “l’Honor Code - Obblighi dello studente” che introdurrebbe un vademecum sullo svolgimento degli esami, che da un lato raccoglierebbero una serie di regole e norme che ad oggi esistono ma non sono scritte, e che dall’altro garantirebbero una maggior tutela nei confronti degli studenti sulle infrazioni a cui gli stessi andrebbero in contro nel caso di violazione delle stesse. La proposta è stata presentata da SvoltaStudenti ed ha aperto una discussione che porterà alla stesura di un documento preliminare sulla stregua degli “obblighi dello studente durante lo svolgimento degli esami” già vigente nella università Bocconi.

L’ultimo punto ha visto l’approvazione di alcuni Accordi Internazionali che verranno ratificate dal Senato Accademico.

Appuntamento alla prossima Consulta.

Vincenzo Giannico