Comunicato Confederazione-Unilab SvoltaStudenti CNSU novembre 2013

Si è conclusa oggi la due giorni intensa del CNSU di novembre.

Nel primo giorno si sono svolte le elezioni per il CUN e l’ANVUR che hanno visto trionfare due consiglieri del gruppo Confederazione - Unilab SvoltaStudenti, rispettivamente Francesco Testa ed Angelo AntinoroA loro va tutto l’augurio per un laborioso impegno in questi importantissimi organi nazionali.

Successivamente si sono riunite le Commissioni dove si sono discusse le mozioni presentate dai diversi gruppi consiliari. LaCommissione Internazionalizzazione, presieduta dal nostro Vincenzo Giannicoha approvato il quesito da noi presentato, sul Regio Decreto del 1933, successivamente sottoscritto all’unanimità da tutto il CNSU:  l’interrogazione chiede direttamente al Ministro Carrozza  quali azioni intende mettere in atto affinché si risolva la evidente antinomia tra il DR del 33 e le ampiamente note necessità e prerogative d’internazionalizzazione del sistema universitario italiano, più volte richiamate nel l 240/2010, dal Processo di Bologna e dall’Unione Europea. Inoltre, vista l’immediata esigenza, si chiede al Ministro di considerare l’opportunità di proporre al Consiglio dei Ministri l’emanazione di un decreto legge d’urgenza , che modifichi lo stesso Decreto Regio, stante la pronuncia prossima ventura del Consiglio di Stato sull’impugnazione della  sentenza del TAR che ha bocciato la scelta del Politecnico di Milano di erogare  i corsi della LM in lingua inglese.

Nel secondo giorno il CNSU è stato ricevuto dal Ministro Carrozza, a cui i consiglieri hanno sottoposto alcune domande:Confederazione - Unilab SvoltaStudenti ha sollevato tre punti: il primo sempre sull’internazionalizzazione, bloccata dal datatissimo DR del ‘33, rispetto al quale il Ministro ha dichiarato la volontà di riapprofondire la questione (aspettiamo comunque una risposta formale al.quesito entro 60 giorni); il secondo punto ha riguardato le situazioni nelle quali l’attuale sistema DSU èabusato da evasori, divorzi più o meno pretestuosi e studenti stranieri o indipendenti dalla situazione fiscale poco chiara; Infine il terzo punto sul problema del bonus maturità che, secondo i nostri consiglieri, va ritrovato piuttosto nella diversità e nelle anomalie che si trovano in ogni scuola superiore.

Vincenzo Giannico, Angelo Antinoro, Francesco Testa

Confederazione - Unilab SvoltaStudenti